Fase 2, scontro tra i governatori del nord e il governo

27 apr 2020

Inizia la fase due. Per il fronte del nord, la fase due annunciata da Giuseppe Conte, è troppo timida in alcuni passaggi del decreto le indicazioni sono poco chiare. I governatori del centrodestra sono compatti nel mettere nel mirino i precetti che dal 4 maggio, accompagneranno gli italiani verso una graduale ripresa delle attività. Ma se per il governo il mantra è sempre stato quello della cautela con un occhio vigile sulla curva dei contagi i presidenti di regioni nordisti lamentano lo scarso coraggio del Premier. Per il Presidente lombardo Attilio Fontana che a Sky Tg24, insiste sull'obbligo delle mascherine, nel decreto c'è una mancanza di regole ben precise che servono a gestire la riapertura. Credo che forse si sarebbe potuto allentare un po' i condizionamenti delle chiusure se noi dovessimo aspettare l'R0 allora non apriremmo più per parecchio tempo. Gli fa eco il governatore leghista del Friuli, Massimiliano Fedriga, che chiede maggiore mobilità e regole di comportamento. Fuori dal coro il Presidente dell'Emilia Romagna, Stefano Bonaccini del Pd, per cui non bisogna abbassare la guardia perché se il rimbalzo dell'epidemia, qua e a dovesse essere pesante, é evidente che si dovrà tornare a delle restrizioni. Per il governatore del Veneto Luca Zaia non è stata una bella serata, dopo le parole di Conte. Una nuova ordinanza della sua giunta, consentirà nelle prossime ore, lo spostamento individuale nella regione per andare nelle seconde case di proprietà, sarà possibile fare attività motoria nel comune di residenza. Io le avrei prese prima queste ordinanze, ero sempre nella speranza di dire che comunque ci sarebbe stato un provvedimento nazionale. Vedo che non c'è stato fino a questo punto, peraltro, leggendo il decreto non si capisce ancora cosa possono fare i cittadini dopo il 4 maggio. Anche dalla Liguria c'è chi lamenta una compressione intollerabile dei diritti. Soprattutto, non si può continuare a sospendere lo dico subito, in apertura, le libertà costituzionali di tante persone. Ormai siamo da Marzo, che siamo in questa condizione, senza dare dei piani precisi delle spiegazioni precise. Non si capisce niente. Diciamoci la verità.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast