Prescrizione, Renzi minaccia: votiamo con FI

04 dic 2019

Luigi di Maio lo ha già definito “Nazareno 2”. La possibilità è che parte della maggioranza voti con l’opposizione per fermare la riforma della prescrizione, che entrerà in vigore a Gennaio. Da mesi si cerca un compromesso senza esito, il tempo rimasto è poco e oggi Matteo Renzi, in un'intervista al Messaggero, ammonisce: “Se la maggioranza non troverà una soluzione, siamo pronti a votare il provvedimento presentato dal forzista Enrico Costa. Non ci inchineremo al populismo giudiziario e imperante”. Un primo assaggio si è avuto ieri in aula, quando la richiesta dell'opposizione di votare d'urgenza il DDL Costa, che prevede un rinvio della riforma, è stata sì respinta, ma senza i voti di Italia Viva, assente. Il PD non arriva a tanto, ma minaccia di presentare un proprio DDL per fermare la nuova prescrizione, inaccettabile senza garanzie sulla durata dei processi, spiega il Segretario Nicola Zingaretti. A Di Maio replica il capogruppo al Senato Marcucci: “Non faremo passi indietro”. Il testo prevede la sospensione della prescrizione dopo la sentenza di primo grado ed era stato inserito dal precedente Governo 5 Stelle - Lega nella legge spazza corrotti. Troppo per PD e Italia Viva, che non vogliono processi a vita, con il rischio, peraltro, di ingolfare ulteriormente il sistema giudiziario. I democratici potrebbero presentare una proposta che ricalca quella dell'ex Procuratore di Milano, Bruti Liberati, con l'introduzione della prescrizione processuale e meccanismi di garanzia della durata dei processi, ma per il Ministro della Giustizia Bonafede, sarebbe un enorme passo indietro. A PD e Italia Viva si rivolge Alessandro Di Battista: “La legge entrerà in vigore il 1 Gennaio. Non credo, Renzi la bloccherà perché non gli conviene andare al voto”. Intanto scioperano i penalisti e Giuseppe Conte ha garantito che un compromesso si troverà, il tempo sta per scadere.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.