Tajani a Sky TG24: Governo litiga e perde di vista il Paese

09 gen 2021

Tajani, c'è crisi di Governo? Bisognerebbe domandarlo ai signori della sinistra che stanno dando uno spettacolo abbastanza triste, il teatrino della politica di cui parlava e parla ancora... Signori della sinistra è un'espressione che ricordo è stata molto spesso dal presidente. Perché purtroppo stanno litigando, ormai da giorni e giorni, quando c'è una crisi economica, una crisi sanitaria, la terza ondata del Coronavirus se non è iniziata è alle porte, c'è da preparare una serie di riforme e una serie di progetti per usare tutti i fondi che l'Europa ci mette a disposizione, ma non sono là alla carta. Ce li prendiamo come ci pare. Bisogna avere un quadro con una prospettiva di quello che deve essere l'Italia del futuro facendo le riforme del fisco, della giustizia, della burocrazia, del mercato del lavoro. Aggiungo della sanità perché no, utilizzando anche gli aggiunti soldi del Mes, i 38 miliardi che si aggiungerebbero ai 209 del recovery fund. Loro preferiscono litigare perdendo di vista i problemi reali del Paese. Questo è il grave problema. Voi con il Mes vi trovereste un po' nella stessa situazione all'interno di una eventuale maggioranza di centrodestra. Cercheremo di convincere i nostri alleati. Ma il Mes è un'opportunità da non perdere, non si capisce perché non utilizzare quei 37, 38 miliardi. Potrebbero servire per rinforzare la sicurezza nelle scuole, rinforzare il sistema trasporti, prendere medici e infermieri per effettuare una vera campagna sui vaccini perché non soltanto mancano i vaccini oggi, mancano pure coloro che possono vaccinare: i medici, infermieri. Da qualche parte si è fatto un accordo con le farmacie, ma bisogna vaccinare la maggior parte italiani e farlo gratis perché altrimenti il vaccino non serve granché. Stiamo affrontando una situazione che, passando le settimane sarà più complicata. Mi hanno preoccupato molto le parole di Angela Merkel che non è una persona, un leader politico che parla in maniera avventata, che cerca di spaventare. Quando ha dato dei segnali molto preoccupanti sul futuro della pandemia, credo che si debba ascoltare attentamente. Non sottovalutiamo la terza ondata.

pubblicità
pubblicità