Zingaretti: non sono capo partito ma colui che governa

03 mag 2019

Buonasera Zingaretti. Buonasera. Salve. Come sta? Bene, bene. Benvenuto a Tribu’ Grazie. Mi dice innanzitutto lei di che tribù è? In che senso? Farà parte di unta tribù, stiamo raccontando un'Europa divisa. Di quella della passione, di quella di coloro che non mollano di quelli che pensano che non è vero, che non c'è niente da fare. Ma nella tribù del partito democratico, lei si sente il capo di quella tribù? Il capo adesso sì, però più che capo il segretario, in un senso un po' più Vario, cioè non deve essere uno che comanda, deve essere una che governa una comunità. Quello sì. E gli altri ascoltano, si devono adeguare. No, appunto per questo, dico non il capo ma colui che governa. Viene da Bergamo, siamo a Milano viene da Bergamo. Sì. E ha fatto un giro da quelle parti Con Giorgio Gori. Non per rosicchiare voti alla Lega. Certo, sì. Per Gori e quindi per finalmente confermare questo Sindaco che è stato un grande Sindaco di Bergamo. C’è un grande bisogno. Mi dice una cosa, lì è molto forte la Lega storicamente, da quelle parti. ed è molto forte anche nei sondaggi. Ora, a prescindere da qualche piccola oscillazione, come pensate di riuscire a scalfire quel vede, la Lega, la Lega di Salvini è una Lega molto diversa da quella che abbiamo conosciuto in Italia in questi anni. Cattura il consenso sulla rabbia, ma non ha un progetto per il Paese, ha solo la rabbia e l'odio e quindi, cattura la rabbia che c’è e anche la voglia di insoddisfazione ma non c'è un progetto di sviluppo per questo Paese, non c’è un progetto di crescita. L'odio serva a catturare i voti, ma non crea lavoro e quindi io credo che anche questo… questo che stiamo vivendo in queste ore, questa polemica esasperata, questo sempre alzare il tiro, questo voler stupire, questo farsi i selfie, questo voler sempre apparire, in qualche modo, sì è un elemento di forza per ora, però anche di debolezza. L’ha portato però al Governo questo questo modo di comunicare. Sì, appunto perché ha raccolto una rabbia, forse che noi eravamo visto, anzi sicuramente che noi non avevamo visto, però sono preoccupato per l'Italia perché non crea lavoro, non crea sviluppo, non crea benessere e quindi alla fine il problema ci sarà.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.