Il coronavirus preoccupa anche la moda

04 feb 2020

Anche la Fashion Week è stata contagiata dal Coronavirus. Nonostante sia ancora sconosciuto l'impatto di ciò che sta accadendo in Cina sull'economia e sul mercato della moda le previsioni parlano di un cambio brusco rispetto agli ultimi mesi del 2019. A dichiararlo il Presidente della Camera della Moda Italiana a margine della conferenza stampa di presentazione della Fashion Week che inaugurerà il prossimo 18 Febbraio a Milano. Alla fine ha influenzato negativamente i nostri dati di previsione del primo trimestre 2020, infatti siamo a meno 1,8%. Per noi è tanto, perché avevamo finito l'anno in crescita. Un'emergenza che la Camera della Moda sta affrontando con messaggi positivi e con iniziative concrete, allo scopo di non isolare quello che a tutti gli effetti è un mercato fondamentale per l'Italia. Abbiamo lanciato questa iniziativa, "China We Are With You". Useremo tutte le tecnologie più moderne per far partecipare tutti gli addetti ai lavori, cinesi, alla nostra settimana della moda, in maniera virtuale forse, ma altrettanto inclusiva, altrettanto emotiva. Quante sono effettivamente le persone che non potranno arrivare dalla Cina? Quindi tutto un indotto che non riguarda soltanto la moda, ma tutta la città. Sicuramente noi perderemo un migliaio di persone, quindi è una perdita abbassasse rilevante direi, però dobbiamo fare i conti con questa situazione, dobbiamo cercare di ritrovare delle nuove forme di far partecipare chi non può partecipare.

pubblicità