Teatro 2021, prospettive incerte per la riapertura

28 dic 2020

Teatri chiusi per l'emergenza virus non si sa fino a quando, quale 2021 si annuncia per i palcoscenici e i loro artisti e tecnici? La prospettiva è incerta, la speranza è che con un pò di ottimismo alla scadenza della vigenza della quale Dpcm dal 16 gennaio in poi i teatri possano riaprire ovviamente in sicurezza e debbo dire che sarà comunque un percorso lungo e faticoso quello che ci attende, prima di ristabilire una partecipazione tale da garantire soprattutto una sostenibilità economica per i soggetti privati che risentono molto di più dai condizionamenti esterni del mercato. La crisi ha introdotto una necessità di produzione video per i teatri dove si stanno preparando gli spettacoli da mandare in scena appena si potrà, ma non solo quelli. Nello stabile di Torino che è il teatro che dirigo protempore, sono 3 produzioni in corso, alcune semplicemente per provare a spettacoli, che debutteranno nel 2021, quindi ci portiamo avanti, altri due invece sono due produzioni che avranno come obiettivo la realizzazione di un documentario e la realizzazione di un prodotto finito da trasmettere poi in streaming. Quando la crisi sarà passata come cambierà il teatro? Credo anche che cadrà un pò il paradigma della stagione, della stagionalità, noi dovremmo fare teatro, musica, lirica e danza, quando sarà possibile farlo, quindi anche a luglio o ad agosto, quello che è accaduto ci insegna che noi dovremo approfittare di qualsiasi momento utile per riaprire i nostri teatri e rialzare i nostri sipari.

pubblicità
pubblicità