VIDEO Sanremo, tutto pronto per la seconda serata

05 feb 2020

Siamo sulla terrazza di un hotel, l’Hotel Globo. Quello che sentite, non so Valentina se si sente, ma c'è un pianoforte. Sì, si sente. Ci sono le prove di un pianoforte, che è partito proprio in questo momento, proprio per far capire che siamo a Sanremo non da un'altra parte, naturalmente. E sono le prove che fanno dei concerti serali, perché poi Sanremo si anima, non soltanto all'interno dell'Ariston, ma si anima tutta la città. Hai detto bene il tema “femminile”, soprattutto con il discorso di Rula Jebreal è stato un po' al centro, c'è stata sicuramente una volontà, viste le polemiche iniziali che avevano accompagnato una conferenza stampa di Amadeus, c'era stato un po' la volontà di, insomma, ribadire che non c'era alcun genere di sessismo, anzi che c'è un impegno da parte della TV pubblica, da parte di Sanremo, perché il discorso di Rula Jebreal contro la violenza sulle donne che ha portato poi, addirittura, la sua storia personale, la storia della sua famiglia, di sua madre, di sua mamma è stato sicuramente un discorso molto toccante. Quindi questo tema è sicuramente stato un fil rouge, all'interno di tutta la serata, comunque, il tema anche dell’inclution, è stato all'interno della serata anche la presenza dello stesso Tiziano Ferro che stasera poi, c'è grande attesa perché duetterà con Massimo Ranieri, canterà “Perdere l'amore” con Massimo Ranieri. Tiziano Ferro si sta battendo tantissimo per i timi dell’inclution, contro l’hate speech, quindi, c'è sicuramente un segno evidente di un impegno da parte di Sanremo su alcune tematiche che sono di grande e di particolare attualità e attenzione. Omar, a proposito di Tiziano Ferro, ieri l'abbiamo visto particolarmente, diciamo, commosso, ha pianto quando insomma, ha cantato e, per così dire, ha steccato, ma insomma era una commozione forse più generale, proprio per quello che stai dicendo, magari. Guarda noi abbiamo intervistato a Sky Tg24, gli abbiamo dedicato uno speciale poco tempo e sicuramente Tiziano Ferro è una persona dalla grande empatia, dalla grande emotività, insomma, questo lo vediamo un po' tutti. Confrontarsi con un pezzo come quello di Mia Martini, all'interno comunque di un esordio in quello che è il Festival, poi, Festival nazional popolare, ma poi, bene o male seguito da tutti, credo che abbia giocato, poi, la sua emozione, insomma, abbia giocato sull'emotività di Tiziano Ferro nonostante la grande esperienza di Tiziano. Secondo me stasera sarà diverso, infatti, in questo duetto particolarmente… A proposito di stasera, scusa se ti interrompo. Allora sicuramente qualcuno di noi ha un pianto, ha pianto ieri sera e piangerà questa sera, in senso buono naturalmente, come insegna Checco Zalone in uno dei suoi film, la reunion ieri, di Al Bano e Romina e questa sera i Ricchi e Poveri, insomma, qualcuno piange stasera dalla commozione e dalla gioia, forse, di rivederli sul palco. Ma infatti hai citato le lacrime di Checco Zalone, che nel film “Quo vado” c'era questa storia in cui lui era nei paesi scandinavi, con la sua famiglia a un certo punto lui non vuole ritornare in Italia, improvvisamente vede proprio Sanremo, vede Al Bano e Romina che si riuniscono sul palco di Sanremo, scoppia a piangere, riscopre la propria carica di italianità e ricorre in Italia. Ieri, insomma, mentre tutto il mondo aspetta, che ne so, la reunion degli Oesis, noi ieri abbiamo visto la reunion di Al Bano e Romina e oggi c’è la reunion, invece, dei Ricchi e Poveri che, alcuni di noi, a seconda dell’età si erano abituati a vedere in tre, e stasera invece rivedremo in quattro, la formazione iniziale. Insomma, queste sono le reunion in qualche modo, che noi ci meritiamo, e quindi le vedremo e stasera si celebrerà anche questa. Ecco, alzi la mano chi non ha avuto una reazione, non so se di pianto o di riso quando, diciamo così, Achille Lauro si è mostrato con la sua calzamaglia dorata, anche quello è un momento da ricordare, presumo. Di cui si parla anche oggi. Allora è un momento da ricordare, perché secondo me fa parte… Allora questo fa parte dello show, è chiaro che è un po' strano e decontestualizzato all'interno di Sanremo uno show che, forse, è quello proprio di Achille Lauro, che è completamente diverso rispetto al tono voice di tutto il Festival. È entrato vestito, diciamo così, da San Francesco, perché l’immaginare era quello, si è spogliato degli abiti, come dire, come il Santo fece, degli abiti, come dire, ricchi e mostrandosi al pubblico, insomma, in poco più di una calzamaglia ha cantato il proprio pezzo. C'è sicuramente qualcosa che stona rispetto al generale, ma anche qualcosa di affascinante in questo nuovo esperimento, visto che lui è il secondo anno, consecutivo che è qua… Certo, sicuramente! …e sicuramente quello che vuole fare è colpire. Affascinante, Eloide sexy da morire ieri sera, che so che avete sentito, insomma, quindi forse… Sì, l’abbiamo incontrata, bellissimo pezzo anche secondo me, mi permetto di esprimere pure un’opinione. La ascoltiamo insieme e poi ti ridò la linea Valentina. Grazie. Ci rivediamo alle 20. Va bene, grazie. Buon lavoro. Grazie a voi! Soddisfatta della prima serata, della prima esibizione? Abbastanza. Sono contenta, è andato tutto bene, non sono caduta, non ho fatto grandi scivoloni. Mi sembra di capire dagli altri che sia stata forte. E quello importa. Sì, le reazioni sui social erano molto belle, sei, tra l'altro, tra i bookmakers sei salita in testa, però, tocca qualcosa cha ha a che fare con il ferro. E senti, messaggi, reazioni tue che hai ricevuto, non so… Lui? Lui chi? Alessandro, l'autore della cantone. Alessandro l’ho chiamato appena ho finito di esibirmi per capire se fosse orgoglioso o meno di come era andata l'esibizione, ci tengo molto, ovviamente, avendola scritta lui. Era molto contento mi ha detto sono stata più che brava. Beh, in realtà ho ricevuto molti complimenti che però… cioè rimango sempre molto… devo fare… posso fare meglio, secondo me. Quello ho detto, secondo me posso fare meglio. Duetti, duetti, duetti del giovedì? Giovedì duetterò insieme ad Aeham Ahmad, canteremo insieme, io canterò lui suonerà un pezzo di Eros Ramazzotti: “Adesso tu”. È un brano a cui sono moto legata, e secondo me, cantarlo con lui lo renderà ancora più prezioso. Andiamo al dopo duetto. Esce il disco, venerdì. Sì, venerdì 7 febbraio, esce il mio nuovo disco, che è “This is Eloide”. E niente, ci ho messo due anni per farlo. Sono molto contenta e la prima pietrina, diciamo, è proprio Andromeda che apre il disco.

pubblicità