Migranti, cancelliere Austria: "Mai contro l'Italia"

C’è stata prima una telefonata di distensione con il Presidente del Consiglio italiano, Paolo Gentiloni, poi un’intervista a un quotidiano viennese con cui il Cancelliere austriaco, Christian Kern, ha reso pubblica la sua posizione sulla questione migranti diversa da quella del Ministro degli esteri del suo Governo. “Niente chiusura del Brennero, dove è stata messa in scena una situazione di emergenza che di fatto non esiste”, ha detto il Cancelliere austriaco. Dai Balcani arrivano ancora più richiedenti asilo che dal Brennero. E poi le parole di sostegno verso il nostro Paese: “Non possiamo posizionarci contro l’Italia verso la quale serve più sensibilità”. Tutto questo dopo l’uscita del Ministro degli esteri del suo Paese, Sebastian Kurz, che aveva chiesto con forza che l’Italia smettesse di trasportare i migranti dalle isole alla terraferma, minacciando appunto di schierare l’esercito ai confini con il Brennero, e dopo che il Premier ungherese, Viktor Orbán, aveva chiesto ufficialmente di chiudere i nostri porti ai migranti anche a nome di Polonia, Repubblica Ceca e Slovacchia. Da Paolo Gentiloni la risposta era stata netta: “Noi facciamo il nostro dovere, pretendiamo che l’Europa intera lo faccia al fianco dell’Italia. Non accettiamo improbabili lezioni o minacce”.


  • TAG
Autoplay

Playlist Correlate