A Palermo la riapertura dei centri estivi

15 giu 2020

Quanto è importante tornare alla socialità per i bambini? La risposta la dà una bimba che è entrata stamattina e ha detto: “Ditemi che è vero, ditemi che sono tornata all'asilo”. È incontenibile la voglia di giocare e socializzare con gli altri bambini. Le risate e le voci tornano a riecheggiare nei giardini e nei parchi dei centri estivi, finalmente aperti. Qui nello Spazio 06, nel cuore di Palermo, i bimbi sono 47 fino a 9 anni, intrattenuti tra giochi e lezioni di inglese e guidati al rispetto delle regole lungo un percorso di immagini. “Le linee guida sono molto restrittive e noi, avendo bambini, abbiamo cercato di essere ancora più prudenti, quindi abbiamo protocolli di sicurezza, di sanificazione, gli spazi assegnati”. Nel centro storico della città, nell'antica Villa Filippina, parco urbano, planetario e centro di studio e osservazione delle stelle per grandi e piccini, i bimbi sono 76 impegnati, oltre che nei giochi, anche in tante attività didattiche, soprattutto scientifiche. “Vediamo qui una rappresentazione di una navicella storica”. “Il LEM del ‘69 è stato protagonista, questa piccola ricostruzione dei 50 anni dello sbarco dell’anno scorso. Quest’anno i bimbi torneranno sul LEM, per fare piccoli percorsi scientifici, perché sfruttiamo anche l’attività del museo e del planetario, che ha sede qui all'interno del parco”. “Quindi non solo attività ludiche?” “No, visto che i bimbi sono stati un po' fuori dall'ambito scolastico, è bene, secondo me, anche col gioco provare a fare qualcosa di strutturato e quindi faremo percorsi astronomici, e scientifici”. “Punteremo sul mondo dello spazio, quindi organizzeremo, in maniera originale, delle gare vere e proprie tra costellazioni cui faranno parte i bimbi. Si sfideranno con delle attività di movimento, d’astuzia, di capacità, con dei giochi di ruolo. Quindi cerchiamo di farli divertire”.

pubblicità