Attacco ai passanti, terrore a Parigi, un morto

03 gen 2020

Tutto all'improvviso come in ogni attentato, quando meno te l'aspetti, così come all'improvviso - siamo in Francia - un uomo grida “Allah Akbar”, “Allah è grande”, poi estrae il coltello e comincia a colpire chiunque gli stesse passando attorno. Due le vittime, ferite in modo grave, e quando prova a colpire il terzo si accascia a terra ucciso da tre colpi di pistola sparati dagli agenti che si trovavano nella zona. Alla fine uno dei feriti muore in ospedale. Accade tutto attorno alle 14:00 di fronte ad un supermercato nella zona del Parco Hautes-Bruyères, periferia sud di Parigi, vicino all'autostrada che va verso Marsiglia. La polizia blocca l'area, parla di operazioni in corso, ma pare che non ci siano altre persone coinvolte a parte l'attentatore. Ora è difficile trovare un nesso tra l'accaduto in Iran dopo l'uccisione del generale Soleimani e se si tratti di un caso isolato come tanti ce ne sono stati da parte degli estremisti islamici.

pubblicità