Italia in zona arancione, ecco cosa si può fare

28 dic 2020

Da oggi e per 3 giorni l'Italia passa in zona arancione in base alle norme varate dal Governo. Vediamo allora cosa si può fare e cosa non si può fare con l'aiuto delle nostre grafiche. C'è il divieto di spostamento tra regioni e tra comuni con delle eccezioni, le eccezioni riguardano i comuni sotto i 5000 abitanti ed entro i 30 chilometri, esclusi i capoluoghi, anche in un'altra regione, c'è la possibilità di raggiungere le seconde case nella stessa regione, così come è consentito far visita a parenti ed amici una volta al giorno, all'interno della Regione, a condizione che siano soltanto due gli ospiti, esclusi i ragazzi sotto i 14 anni. È sempre consentito comunque il rientro nella propria abitazione a domicilio o residenza, sono aperti per l'asporto bar e ristoranti fino alle 22:00, alla stessa ora, alle 22:00 fino alle 5:00 del mattino c'è invece il coprifuoco. Queste regole cambiano poi il 31 dicembre, quando l'Italia torna in zona rossa con misure, quindi più stringenti. Vediamo quindi quali sono i divieti per la zona rossa. Gli spostamenti sono consentiti soltanto per cause di lavoro, salute, o necessità, è comunque sempre consentito il rientro nella propria abitazione, residenza, domicilio o abitazione, così come è possibile far visita a parenti ed amici, sempre con un limite di persone e una volta al giorno, sempre all'interno della stessa regione. E c'è il coprifuoco dalle 22:00 fino alle 5:00 del mattino, tranne il primo gennaio quando il coprifuoco viene spostato alle 7:00 del mattino, negozi sono chiusi, bar e ristoranti, invece, sono aperti soltanto per l'asporto. Poi le regole cambiano ancora il 4 gennaio, quando l'Italia torna di nuovo in zona arancione e poi il 5 e 6 gennaio, invece, si ritorna in zona rossa. Io vi ricordo che tutte queste regole, queste misure, le potete trovare anche sul nostro sito internet SkyTg24.it.

pubblicità
pubblicità