Milano, assembramenti nei locali durante nel weekend

13 feb 2021

Il rumore della movida è tornato, nelle strade della notte che finisce prima di iniziare. L'aperitivo irrinunciabile e anticipato dal pomeriggio. Pensando alle variazioni del virus secondo me è pericolosissimo, tanto torneremo arancione velocemente. La variante inglese solo a qualcuno fa paura. In periferia, una scuola e un asilo sono stati chiusi. L'assessora al welfare Moratti invita alla prudenza. Varianti sono state riscontrate nel 30% dei trampoli positivi, nelle prossime settimane potrebbero arrivare al 60-80%. I luoghi degli assembramenti, però, sono sempre gli stessi in città, dove i gestori dei locali sono preoccupati. Mi auguro di cuore che non ci mandino la polizia annonaria, cioè i cattivi, ma ci mandino magari prima la polizia, la polizia municipale che riesca a monitorare su queste forme di assembramenti. Vi sentiti sicuri, la variante inglese, i contagi? Sì, abbastanza sicuri. Insomma, noi ci conosciamo, lavoriamo insieme e quindi alla fine siamo sempre a contatto, siamo tranquilli. Decidiamo qual è il locale migliore che mantiene le distanze e ci sentiamo sicuri. Sì, certo, è importante quello. Sinceramente che ci sia troppa gente, credo che non sia la cosa migliore. Più semplice far rispettare le misure all'interno, è davanti ai locali che si crea confusione, quando la pandemia esce dai pensieri. Ci sono i numeri a ricordare che il covid è ancora qui. In Lombardia la percentuale dei nuovi positivi rispetto ai tamponi effettuati è al 5,5% con 2277 nuovi contagi, 571 in provincia di Milano. Ad aumentare sono le terapie intensive e più 6 persone a rischio di sopravvivenza.

pubblicità
pubblicità