Riaperture 3 giugno, quali sono le novità

01 giu 2020

Ci si potrà muovere su tutto il territorio italiano senza nessuna restrizione. Stop alle autocertificazioni, niente quarantena. Resta per tutti il divieto di assembramento. Dal 3 Giugno si potrà ricominciare a circolare da una Regione all'altra senza nessun particolare controllo. Alcune Regioni del Sud, Sardegna, Campania, Sicilia, potrebbero adottare qualche limitazione per chi decide di entrare da altre Regioni. L'Italia riapre poi le frontiere all'interno all'Area Schengen con il Regno Unito, San Marino, il Principato di Monaco e Andorra. La quarantena non sarà più necessaria. All'aperto la mascherina non sarà più obbligatoria, a meno che non venga meno la distanza di sicurezza. Fanno eccezione Lombardia, Friuli Venezia Giulia, il Piemonte, la Campania e la sola città di Genova. In macchina poco cambia. Potranno continuare a viaggiare insieme interi nuclei familiari, altrimenti solo due persone, una avanti e l'altra dietro. In moto, eccezion fatta per la Liguria, si potrà andare in due solo se conviventi. Baci e abbracci restano leciti solo tra familiari e conviventi. In alcune Regioni sono ripresi i matrimoni, pochi invitati e tutti con mascherina. Per i funerali vale ancora il limite dei 15 partecipanti. Capitolo movida. In molte zone rimane il divieto di vendita di alcolici dopo le 21:00. Restano le preoccupazioni e i controlli per gli assembramenti. Restano chiusi cinema e teatri, sospesi per il momento anche i concerti all'aperto. Si torna in spiaggia a distanza e rispettando norme necessarie alla sicurezza. Con l'arrivo dell'estate riapriranno alberghi, campeggi e bed and breakfast.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast