Virus Cina, attiva task force al ministero della Salute

25 gen 2020

La situazione è grave l'epidemia del coronavirus accelera in Cina, nella riunione d'emergenza il Presidente Xi Jinping, accantona ogni cautela e serra i ranghi del comitato centrale del partito. Parola d'ordine rafforzare la leadership e le misure per contenere la diffusione della polmonite virale passata da animale a uomo per la prima volta nella città di Wuhan, megalopoli della Cina centro orientale e che si sta cautamente diffondendo nel resto del mondo. Le autorità di Pechino hanno allargato il cordone sanitario della quarantena che ora coinvolge oltre 50 milioni di cinesi principalmente nel distretto di Hubei di cui Wuhan è capitale. Le misure sono imponenti divieto di lasciare la casa, la città, blocco della circolazione dei mezzi pubblici e controlli a scansione termica negli aeroporti nazionali, internazionali e nelle stazioni. Chiusura dei teatri, stop alla vendita di pacchetti turistici e grandi eventi annullati. Due gli ospedali in costruzione a Wuhan per i pazienti colpiti dalla polmonite virale. Un centinaio i medici militari inviati da Pechino in città dove proprio tra i dottori in prima linea, si registrano i primi decessi, ma misure d'emergenza sanitaria sono scattate anche a Pechino, Shanghai, Shenzhen, a Hong Kong scuole chiuse fino al 20 gennaio ed è già incetta di mascherine. Allerta preventiva anche nel resto del mondo dove si contano i primi casi in Australia la conferma di nove contagi per pazienti arrivati da Wuhan. Giappone, Corea del Sud, Thailandia hanno registrato altrettanti casi e nelle ultime ore la conferma di un nucleo famigliare contagiato anche in Europa, in Francia, sottoposte a trattamento stanno bene, provenivano anche loro da Wuhan. Mentre i virologi allertano su pazienti asintomatici nei laboratori si raccolgono materiali per lavorare al vaccino. Al momento l'arma più affilata resta la quarantena e anche in Italia è attiva al Ministero della salute la task force in costante collegamento con le autorità europee competenti.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.