Covid, superati gli 80 milioni di contagi nel mondo

27 dic 2020

Sono numeri impressionanti quelli registrati dall'inizio della pandemia da coronavirus, secondo quanto riportato dall'università americana Johns Hopkins nel mondo sono stati superati gli 80 milioni di contagi, mentre i decessi totali sono oltre un milione e 75000. In termini assoluti gli Stati Uniti risultano essere il Paese più colpito e a far rabbrividire è il dato dei morti, dove è stata superata la soglia dei 331000. Tanto che la stima su una popolazione di oltre 330 milioni, è di un americano su 1000 deceduto a causa del virus. Tra i paesi più colpiti dopo gli States ci sono l'India, che ha registrato un totale di oltre 10 milioni di casi e 147000 morti, il Brasile, dove con 17246 nuovi positivi e 307 decessi arriva a un totale di quasi 7 milioni e 500000 casi confermati di Covid e oltre 190000 decessi. In Messico, dove sono stati registrati quasi 5000 nuovi casi, i decessi sono oltre 122 mila, mentre in Canada rimane stabile il numero di contagi, tanto che da 12 giorni si registrano poco più di 2000 nuovi casi, ma sono stati confermati due casi nell'Ontario di positivi alla variante inglese. Una coppia che non ha una storia di viaggi o avuto possibile esposizione alla variante. Volgendo lo sguardo verso l'Europa in Francia nelle ultime 24 ore sono stati registrati altri 146 morti e 3093 nuovi contagi, ma per la prima volta dopo 6 giorni aumentano di 85 unità i ricoverati, aumentano invece i nuovi positivi nel Regno Unito rispetto agli oltre 32000 del giorno precedente, sono quasi 35000 i casi registrati mentre i morti per i coronavirus sono 210, meno della metà di ieri.

pubblicità
pubblicità