World Water Day, in Medio Oriente rivolte per carenza acqua

22 mar 2021

Il 2018 e 2019, hanno portato in medio Oriente una rinnovata stagione di protesta a innescarla è stata spesso la frustrazione contro l'incapacità di governi corrotti di fornire servizi quotidiani. In questo dissenso, la mancanza di un acqua ha un ruolo centrale. Dal 2018 nella città di Bassrab hub dell'industria petrolifera irachena, una popolazione giovanissima scende in piazza sfidando la repressione del regime, chiedendo tra l'altro accesso costante ad acqua potabile. Secondo un rapporto del 2019 di Human Rights Watch, le autorità irachene hanno fallito nel gestire in maniera corretta, l'approvvigionamento idrico, nel rinnovare le infrastrutture nel preservare le fonti, dall'inquinamento, privando così oltre 4 milioni di iracheni di un diritto fondamentale. La situazione è stata esacerbata da mesi di siccità, gli stessi che hanno peggiorato la crisi anche nel vicino Iran, in una provincia iraniana, lungo il confine iracheno Khuzestan dal 2018 si manifesta per la pessima qualità dell'acqua dei rubinetti domestici salata e sabbiosa, scarsa e torbida Secondo l'organizzazione, metereologica iraniana, 97% del Paese soffre in qualche maniera di siccità ed è stato già raccontato. Nel 2011 la siccità, ha contribuito a innescare in Siria il dissenso che ha portato alla rivolta contro il regime di Bashar, el-Assad. Il Libano, soffre a causa dell'incapacità della classe politica di mettere fine ai tagli quotidiani di elettricità e acqua corrente, peggiorate a Beirut dalle esplosioni di agosto 2020 al porto, il malcontento sociale ha innescato proteste ottobre 2019 esacerbate oggi da crisi economiche, e pandemia: l'accesso ad acqua sicura resta limitato. Inoltre nei campi in cui vive un milione e mezzo di rifugiati siriani. Non c'è spazio invece per le proteste in Yemen, piegato da 6 anni di conflitto. Secondo i dati Oxfam, 15 milioni di persone sono vittime della mancanza di acqua in un Paese colpito dall'epidemia di colera, malattia, legata appunto alla contaminazione dell'acqua.

pubblicità
pubblicità