Pasquino: Draghi non era un calciatore eccellente

04 feb 2021

Draghi era già allora un uomo molto riflessivo, ma nel calcio i riflessivi non credo che funzionino, bisogna anche essere istintivi. Era lento e non era mai, ci reclutavamo, erano due squadre, grosso modo, di 9 contro 9, non era mai uno dei primi reclutati dal capitano della squadra o dal capitano della squadra B. Dopodiché lui prendeva atto e poi tutto questo finiva con panini e tramezzini, oppure con il tè delle cinque, quindi anche quello un momento conviviale, però, non era un giocatore di calcio eccellente.

pubblicità
pubblicità