Presunto stupro a Milano, scarcerato 54enne sudamericano

Non si sarebbe trattato di una violenza sessuale, ma di un rapporto consenziente, seguito da una lite, forse a causa di un video. È stato scarcerato con questa motivazione l’uomo cinquantaquattrenne di origini sudamericane arrestato sabato scorso perché accusato di aver stuprato una connazionale di 21 anni all’interno della propria automobile a Quarto Oggiaro, periferia di Milano. La decisione è arrivata al termine delle indagini coordinate dalla Procura di Milano, che avrebbero messo in evidenza alcune contraddizioni nella ricostruzione resa dalla giovane. Tra gli elementi acquisiti agli atti c’è anche un video, girato dalla stessa ragazza, che mostrerebbe un rapporto consensuale. Tra i due, poi, sarebbe scoppiata una lite, forse a causa dello stesso video. Il PM non ha chiesto né la convalida del fermo per l’uomo né la misura cautelare. La violenza sessuale era stata ipotizzata anche dagli abitanti della zona, attirati dalle urla della ragazza che, seminuda, aveva iniziato a suonare il clacson dell’auto. Alcuni di loro, per mettere in salvo la giovane, erano scesi in strada prendendo a sprangate la macchina. Il presunto stupratore era riuscito a fuggire scaraventando prima dall’automobile la giovane, che poco dopo aveva raccontato agli inquirenti di aver passato la notte in discoteca, in un locale della zona est di Milano, e che, uscendo, intontita dalla musica e dall’alcol, era salita su quello che credeva un taxi. Alla guida il cinquantaquattrenne, che fa il tassista abusivo. Il SUV era stato, poi, rintracciato in una carrozzeria. Il fascicolo con l’ipotesi di reato di violenza sessuale verrà comunque trasmesso al dipartimento che si occupa di fasce deboli per gli ulteriori approfondimenti, tra cui anche l’interrogatorio dell’uomo.


  • TAG
Autoplay

Contenuti Sponsorizzati


Playlist Correlate