Migranti, pm Trapani: salvare vite in mare non è punibile

Se una nave di una ONG, una nave mercantile, una nave della Marina Militare, un peschereccio, una privata imbarcazione viene messa al corrente del fatto che c’è un’imbarcazione nella quale alcune persone rischiano concretamente l’annegamento, questa imbarcazione può e deve essere soccorsa. In quale punto si trovi non ha alcuna importanza. Questo principio travolge tutto: viene commesso il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, ma non è punibile perché è stato commesso al fine di salvare una vita umana.


  • TAG
Autoplay