Festa Inter, Cartabellotta commenta a Sky TG24 assembramenti

03 mag 2021

...Voglio chiederle: è possibile che 121 mila morti non ci abbiamo insegnato un po' il senso di responsabilità? Quello che sta accadendo, quello che stiamo vedendo e da più parti, in alcune occasioni per la verità, da una parte della popolazione, che cosa significa? Significa che abbiamo meno paura del virus in questo momento, in questi ultimi mesi, presidente? "Ma io credo che ci siano una serie di comportamenti che siano più di interesse alle scienze sociali che sanitarie. Da un lato, mi permetta di dire, un po' l'assuefazione pubblica con il numero dei decessi perché noi ci facciamo molto impressionare da una tragedia aerea, un disastro ferroviario, dove magari ci sono alcune decine di morti però poi quando ne abbiamo 300 al giorno per svariati mesi il nostro pensiero probabilmente si abitua a questo, a tutto questo, e questo rappresenta uno degli elementi. L'altra cosa è che inevitabilmente la voglia, diciamo, di libertà che ciascuno di noi ha, non appena ci sono delle occasioni sociali come quella di ieri, cerca di esprimerla, diciamo, con il massimo anche dell'energia, della rabbia, della gioia, vogliamo metterci tutti i sentimenti che vogliamo. Però tutto questo sta creando nel Paese anche una profonda frattura rispetto a quella che è, per la precisione, la pandemia. Cioè da una parte ovviamente c'è una.. tante persone che da un lato continuano ad avere delle paure perché la paura rappresenta sempre un sentimento positivo, tra l'altro utilizzano tutte quelle che sono, diciamo, le raccomandazioni che vengono fornite per proteggere se stessi e gli altri, dall'altra invece c'è un'altra parte, dove ci stanno purtroppo tanti giovani, dove ovviamente anche perché percepiscono un rischio minore ritengono che questo sia il momento in cui tutto sia finito ma purtroppo non è così".

pubblicità
pubblicità