L'appello dei familiari di Maurizio Cerrato: chi sa parli

23 apr 2021

"Le persone per bene, ... non sappiamo neanche che cosa significhi. Noi, non lo saremmo stati, però non giudichiamo nessuno". "Non lo faremo mai". "Come lui non ha avuto paura, non ce l'ho neanche io, perchè la forza sua sono io adesso. E ce l'ho, ce ne ho tanta". "Non avere paura di parlare perché, al mio posto, al posto di mia figlia, al posto di mio marito, ci potrebbero essere loro". "Tutti sono in tempo per poter cambiare, tutti sono in tempo per capire, ciò che è giusto e ciò che è sbagliato e saperlo distinguere. Io fortunatamente, questa distinzione ho cominciato a parlare al bambino, grazie a mio padre, grazie a mia madre e grazie a tutta la mia famiglia".

pubblicità
pubblicità