Lazio, consegnate le prime 18mila dosi di vaccino J&J

22 apr 2021

"Stiamo ricevendo proprio in questo momento le dosi di Johnson&Johnson. Sono esattamente 18.100 dosi". Ecco le prime 18.100 dosi di vaccino Johnson&Johnson. Sono arrivate dall'aeroporto militare di Pratica di Mare al Policlinico di Tor Vergata, per essere conservate a meno 20 gradi centigradi. Saranno utilizzate nei 2 hub vaccinali che apriranno sabato, a Valmontone e a Tor Vergata, in quello che viene chiamato l'hub della Vela di Calatrava, pur trovandosi in realtà sotto la grande Croce realizzata per la giornata mondiale della gioventù del Giubileo del 2000. Basteranno per i primi 9 giorni. "La somministrazione di questo vaccino prevede una sola somministrazione, da inoculare per via intramuscolare nel deltoide del braccio". La Regione ha deciso di somministrare questo farmaco anche a chi ha meno di 60 anni, l'AIFA ha Infatti consigliato l'utilizzo preferenziale nella fascia degli over 60 ma il vaccino americano è giudicato sicuro come quello di AstraZeneca dunque, anche i cinquantenni potranno prenotarlo. In tutto, tra i vari centri vaccinali, il Lazio punta a raggiungere il traguardo di 40 mila persone vaccinate ogni giorno. Per questo, stanno per essere aperte 5 nuove strutture. Sabato prossimo Valmontone e Tor Vergata appunto, il 27 aprile poi Porta di Roma, via Lamaro e via Majorana. Intanto è cominciata la somministrazione tra la popolazione carceraria e il personale della polizia penitenziaria, a cui sono state riservate le dosi del vaccino Moderna.

pubblicità
pubblicità