Natale a Treviso, tra restrizioni e desiderio di normalità

25 dic 2020

Lei è in giro, perché? Io sono in rientro dal lavoro. Ha l'autocertificazione? Sì, certo, compilata. E come trascorrerà la giornata? La giornata solo con i miei familiari, ho marito e 3 figli e quindi staremo in casa, al sicuro. Questo sicuramente è un Natale particolare con questo ritmo, con tante restrizioni, cosa pensa di queste misure restrittive? Credo che, arrivati a questo punto sia l'unica decisione saggia da prendere un po' per tutti, non abbiamo alternative. Lei in giro, perché? Vado a trovare la nonna, poi si torna a casa da soli, con il marito. L'autocertificazione? Ovviamente sì, assolutamente, non si può farne a meno. Questo è un Natale sicuramente particolare per tutti, di queste restrizioni cosa pensa? Penso che visto i numeri di contagi che ci sono, sono assolutamente necessarie, non possiamo più scherzare con questo virus. Speriamo che il vaccino faccia qualcosa e speriamo di tornare presto alla normalità, per ora va bene cosi, non c'è altro da dire. Lei in giro, perché? Sto andando a trovare i miei. Autocertificazione? Assolutamente si. Il resto la giornata come la trascorrerà? La trscorrerò in parte con i miei e poi ritorno a casa e la passo con la mia famiglia. Di queste restrizioni cosa pensa? Penso che siano opportune e se questo qui è sufficiente per poter superare questo periodo ne sono ben contento. Non le pesno particolarmente quindi? Dobbiamo assolutamente supportarle, mi auguro che almeno troviamo la forza e l'ispirazione per pensare alle cose più belle. Lei è fuori, perché? Sono uscita un po' perché volevo andare a trovare mia nonna. Autocertificazione? Certamente si. Cosa ne pensa di queste restrizioni, è un Natale sicuramente particolare. Allora ritengo che siano necessarie per evitare che questa situazione non tracolli, insomma, comunque penso che le misure restrittive siano giuste.

pubblicità
pubblicità