Vaccino Covid, Burioni: "Una conquista della scienza"

07 gen 2021

È un momento bello per tutti perché oggi 7 gennaio 2021 io mi sono vaccinato con un vaccino sicuro, efficace contro un virus che è stato scoperto il 10 gennaio 2020. Abbiamo fatto in un anno quello che normalmente richiedeva 10, 15 anni, una grande conquista della scienza della quale io oggi ho beneficiato, della quale tutti dobbiamo il prima possibile beneficiare. La Befana c'ha portato un secondo vaccino, quello Moderna quanto messi insieme questi due vaccini possono in breve tempo arrivare a ridarci una vita quantomeno più normale? - Questi vaccini sembrano essere estremamente efficaci, questi vaccini sembrano essere anche probabilmente in grado di impedire la trasmissione. Se questi vaccini mantengono le loro promesse di sicurezza ed efficacia noi veramente tra qualche mese potremmo salutare questa emergenza e relegare questo virus e al ruolo che oramai hanno il virus della poliomielite o di altre malattie che grazie ai vaccini non vediamo più. - Dovremo vaccinarci ogni anno? - Questo è impossibile da sapere, la scienza non ha la macchina del tempo per viaggiare nel futuro. Per ora ci vacciniamo, la durata della della protezione ce lo dirà il tempo. Però se anche dovessimo farci un richiamo non sarebbe una tragedia. - Come il vaccino antinfluenzale. - Esattamente, però, non è detto che questo sia necessario. Il vaccino contro il papilloma introdotto nel 2006 ci fa vedere che le persone vaccinate 14 anni fa ancora sono protette e quindi vedremo. - La variante sudafricana può spaventare anche rispetto all'efficacia del vaccino? - No. Dobbiamo tenerlo d'occhio. Dobbiamo ricordare che il modo migliore per non far insorgere varianti è non dare al virus la possibilità di replicarsi. Quindi le solite precauzioni che abbiamo imparato a prendere e in più adesso c'è questa fantastica cosa che è il vaccino. Dobbiamo fare in fretta. Bisogna che tutta l'Italia faccia uno sforzo corale e siamo primi in Europa, oggi. Sì, è bene specificare che questa è un'emergenza. Non dobbiamo guardare ai peggiori della classe, dobbiamo guardare ai migliori della classe a paesi come Israele che hanno già vaccinato più della metà degli ultrasessantenni, è quasi il 20% della popolazione. Questa è un'emergenza e possiamo risolverla non più tappandoci in casa o rinunciando alla nostra vita sociale, all'economia, possiamo vaccinarci. Dobbiamo farlo il prima possibile. Questa è un'emergenza nazionale. - Tornano a salire i ricoveri. Ci dobbiamo preoccupare? - Quando il virus circola dobbiamo sempre stare attenti. Però ricordiamoci che adesso abbiamo uno strumento fantastico in più. Potrebbe veramente tagliare la terra sotto i piedi del virus. Fino adesso abbiamo giocato in difesa, da oggi possiamo giocare in attacco con il vaccino.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast