Vaccino in tutta Europa, domenica distribuite le prime dosi

26 dic 2020

Il ministro della salute tedesco festeggia con queste parole l'arrivo delle prime dosi del vaccino anti covid in Germania. Qui, come in gran parte dell'Unione europea, domenica inizia la campagna di distribuzione tra la popolazione. In anticipo sugli altri paesi membri l'Ungheria che ha cominciato a inoculare il vaccino già sabato. In Belgio le prime dosi sono arrivate all'ospedale di Lovanio. La sfida del trasporto e dello stoccaggio del vaccino Pfizer BioNTech è legata alla conservazione del farmaco a una temperatura di circa meno 80 gradi. Come in Italia anche in Spagna la distribuzione è stata affidata ai militari. Il governo mira a vaccinare 4 milioni e mezzo di cittadini entro metà marzo. La Francia ha ricevuto sabato 20.000 dosi, la Grecia circa 10.000. la campagna vaccinale inizierà ad Atene e Salonicco. In Gran Bretagna la distribuzione del vaccino va avanti da quasi 20 giorni e dosi del farmaco della Pfizer sono arrivate anche in Messico e Cile. L'Arabia Saudita è stata il primo paese arabo a riceverli e il principe ereditario Mohammed bin Salman è stato vaccinato davanti alle telecamere. Le immagini di queste ore, raccontano i progressi nella fornitura del vaccino anti covid a un anno dall'inizio della pandemia. Ma con la distribuzione nascono anche polemiche. Secondo l'emittente americana in NBC, Stati Uniti, Canada, Gran Bretagna e Unione europea hanno preordinato abbastanza dosi per vaccinare più volte la propria popolazione, mentre i Paesi più poveri sono rimasti indietro nell'acquisto.

pubblicità
pubblicità