Bari, ricoveri aumentati del 100% nell'ospedale pediatrico

23 dic 2021

Rimasto pressoché vuoto per mesi, a partire dal primo dicembre il reparto di Malattie Infettive dell'Ospedale Pediatrico Giovanni XXIII di Bari ha preso a riempirsi e oggi conta 7 piccoli pazienti Covid. L'ultimo, 12 anni, arrivato ieri da Potenza. "Vengono ricoverati soltanto perché hanno una febbre magari un po' più prolungata o della tosse. Noi li teniamo ricoverati in generale 5-7 giorni durante i quali facciamo una serie di esami e monitoriamo come funziona la situazione dell'ossigenazione. Perché l'unica vera cura poi è l'ossigeno". Un incremento di ricoveri Covid, quello registrato nell'Ospedale Pediatrico di Bari, che si lega, più o meno direttamente, alla questione vaccinale. "Sono bambini che potrebbero, per una certa quota, essere eleggibili alla vaccinazione, cioè superiori ai 5 anni, e poi ci sono purtroppo dei bambini da 0 a 4 anni che sono ricoverati. Questo.. noi abbiamo analizzato la condizione vaccinale dei genitori di questi bambini e lì emerge chiaramente che oltre la metà dei genitori non si sono vaccinati". C'è da dire comunque che la Puglia, in pochi giorni, per la fascia d'età 5-11 anni, ha già raggiunto una copertura del 4,1%, un punto percentuale oltre la media nazionale. Un risultato reso possibile dal coinvolgimento diretto delle scuole trasformate in piccoli hub vaccinali.

pubblicità
pubblicità
SCOPRI VOICE
SCOPRI VOICESCOPRI VOICE
Attualità, inclusion, sostenibilità, diritti. Raccontiamo il cambiamento, un video alla volta. Scopri Voice, il nuovo progetto editoriale di Sky Tg24
GUARDA ORA