Covid, riaprono il 1° giugno le palestre al chiuso

19 apr 2021

"Sale nell'inspiro, scende nell'espirazione. Inspirando portiamo le spalle sopra le mani nella panca, scendiamo nell'espiro negli otto appoggi". La vibrazione del gong, il saluto al sole, oggi CityZen, nel centro di Milano, uno spazio enorme, vuoto e pieno di sole, che si prepara alla riapertura. "In questi mesi abbiamo dato continuità ai nostri abbonati fornendo quattro lezioni on-line ogni giorno e in più abbiamo fornito un servizio "corporate", quindi alle aziende che erano desiderose di fornire benessere ai loro dipendenti, abbiamo dato lo stesso lezioni in streaming". Da 15 classi al giorno in presenza, quattro in streaming ma se una lezione singola costa €22, quella on-line ne costa 10, meno della metà. Da marzo 2020 ad oggi, i giorni di chiusura sono stati 330. La perdita del fatturato dell'87%. "Da mesi i nostri allievi ci chiamano, ci mandano mail per sapere la data della riapertura, finalmente l'abbiamo, sarà il primo di giugno, da vedere quali saranno le linee guida. Sicuramente saranno, immagino, simili a quelle della prima fase". Gli adesivi neri indicano già il distanziamento. sanificazione, uso dello spogliatoio, fondamentale rispettare le regole che prevedono una riduzione dei tempi di presenza. "Che corsi fate?", "Allora abbiamo corsi di yoga, pilates, posturologia, taiji e movement", "E il taiji quando lo fate?", "Il taiji nella ripresa fra il sabato e la domenica mattina".

pubblicità
pubblicità