Scomparsa Denise Pipitone, la ragazza russa non è lei

07 apr 2021

Olesya non è Denise Pipitone. Il gruppo sanguigno non combacia e per questo motivo non sarà necessario nemmeno effettuare il test del DNA. Uno stillicidio, terminato durante una diretta tv del programma del primo canale della TV russa, al quale ha preso parte, collegato da Mazara del Vallo ,Giacomo Frazzitta, il legale di Piera Maggio. L'elemento chiave che avrebbe potuto riaccendere la speranza di mamma Piera purtroppo non c'è, gruppi diversi, inutile procedere oltre. Denise è scomparsa da Mazara del Vallo il primo settembre del 2004. Da allora migliaia di segnalazioni che purtroppo si sono rivelate infondate. La scorsa settimana una nuova speranza dalla Russia: una ragazza della stessa età che avrebbe oggi Denise, è apparsa in TV, raccontando di essere stata rapita ma di non ricordare nulla del suo passato. In più, una forte somiglianza con Piera Maggio aveva fatto riaffiorare la speranza. Una speranza tenue e che si è iniziata sbriciolare nel momento in cui la televisione russa ha deciso di trasformare la notizia in un vero e proprio show, che non è piaciuto ai legali di Piera Maggio, che ha deciso di partecipare alla trasmissione soltanto per poter avere l'unico elemento utile: il gruppo sanguigno. Ma la risposta, purtroppo, ha spento anche questa volta la speranza.

pubblicità
pubblicità