Manovra 2017, l'Europa congela richiesta misure aggiuntive

05 dic 2016

L’Europa che per mesi ha guardato con il fiato sospeso al referendum costituzionale ora evita i toni catastrofici. L’incertezza in Italia – ripetono a Bruxelles – non porterà rischi di natura sistemica in tutta l’eurozona. La sconfitta di Renzi cade proprio mentre l’Eurogruppo deve valutare le leggi di bilancio nazionali e i Ministri delle finanze, assente Padoan, confermano che la manovra italiana è a rischio di non conformità con il Patto di stabilità e che il livello del debito resta preoccupante. Sarebbero necessarie significative misure aggiuntive, ma – ammette il Presidente dell’Eurogruppo Dijsselbloem – “capiamo che non possiamo chiederle in questo momento vista la situazione politica”. C’è però l’invito a compiere tutti i passi necessari per arrivare a rispettare i vincoli europei. La palla di fatto passa al futuro Governo e una prossima valutazione è prevista a marzo. L’Europa vuole comunque continuità, a partire dalle riforme, per cui non mancano gli apprezzamenti a Matteo Renzi. E tra i nomi che circolano come possibili Premier quello di Pier Carlo Padoan viene considerato un interlocutore affidabile e – parole del commissario Moscovici – “un uomo di alta qualità”. La sconfitta di Renzi intimorisce, invece, l’Europa sul rischio di effetto volata per i movimenti euroscettici, alla vigilia di un anno in cui si voterà in Olanda, Francia e Germania. E proprio la Cancelliera Merkel ha espresso pubblicamente il suo dispiacere per l’uscita di scena del Presidente del Consiglio italiano. Con Renzi se ne va anche un oppositore dell’austerità e forse non è un caso che proprio il vertice dei Ministri delle finanze abbia sonoramente bocciato la Commissione europea nel suo invito a investire di più per stimolare la crescita rivolto ai Paesi con i conti più in ordine. All’Eurogruppo passa, infatti, la linea dei rigoristi: chi vuole e può farlo spenda pure di più, ma senza alcun obbligo, perché la priorità è e deve restare quella di tenere i conti in ordine e di rispettare i vincoli del Patto di stabilità.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast