Covid19, Germania e Olanda verso nuovo lockdown

14 dic 2020

Non c'è solo la Germania in Europa ad aumentare le restrizioni durante il periodo di Natale, anche l'Olanda si avvia verso il lock down con chiusure di scuole e negozi non essenziali, dopo che nelle ultime due settimane i casi giornalieri sono raddoppiati rispetto a fine novembre. In Germania le chiusure dovrebbero durare almeno fino al 10 gennaio, ma non si esclude di prolungarlo fino a febbraio se la curva dei contagi non tornerà a scendere in maniera significativa. Stop dunque a scuole e negozi e il limite di 5 persone per gli incontri privati, ma nessun divieto di spostamento. Libertà di circolazione sotto le feste anche in Francia dove, però, bisognerà rispettare il coprifuoco dalle 20. I ristoranti resteranno chiusi, in casa riunioni massimo in 6 da Le Havre sono partiti anche i test di massa con tamponi antiginici rapidi per tutta la cittadinanza. In Spagna invece nelle due settimane di festività stop agli spostamenti tra regioni, massimo 10 persone negli incontri privati, il coprifuoco notturno. Sa mercoledì. Londra tornerà in zona rossa, con chiusure di bar, ristoranti, alcuni negozi. Ma la misura durerà solo fino al 23 quando in tutto il Regno Unito, scatteranno 5 giorni di alleggerimento e la possibilità di ospitare in casa fino a 3 nuclei familiari. Polemiche in Svizzera, dove medici e scienziati fanno un appello per vietare lo sci visto il sovraffollamento degli ospedali. Intanto l'Europa si prepara alle vaccinazioni, il via libera dell'agenzia del farmaco Pfizer dovrebbe arrivare il 29, entro i due giorni successivi dopo l'ok anche della commissione le prime dosi potranno lasciare lo stabilimento di Purs in Belgio in direzione dei 27 stati membri. Alcuni paesi come Francia, Germania, Spagna, Portogallo, puntano a cominciare le somministrazioni già ai primi di gennaio. Altri, come l'Italia, sono più orientati a qualche settimana dopo. Se ci dovesse essere il cosiddetto Vaccino day con le prime inoculazioni in contemporanea in tutta Europa, la data possibile potrebbe essere il 4 gennaio, ma in alcuni casi sarebbe, per l'appunto un avvio quasi solo simbolico.

pubblicità
pubblicità