Summit clima, Draghi: "Italia in prima linea, agire subito"

22 apr 2021

I provvedimenti attuali non sono sufficienti, perché si rischia di superare 1,5°. Addirittura qualcuno ci parla di 3° di surriscaldamento, noi dobbiamo assolutamente cambiare tutto e farlo veramente molto velocemente. l'Italia è ovviamente il mio Paese, lo sapete è un Paese bellissimo, ma è un Paese altrettanto fragile. Ora dobbiamo combattere il cambiamento climatico. È un combattimento che dobbiamo mettere in atto per la nostra storia, per il nostro futuro, per il nostro paesaggio. Qualche mese fa, in dicembre, l'Italia ha fatto una promessa, ha lavorato con le Nazioni Unite, ha lavorato con l'ONU e ha fatto anche una promessa finanziaria, tutto questo verrà fatto, appunto, per lavorare ancora meglio tutti insieme, nel prossimo decennio, ma anche oltre. È denaro che ci serve per agire in questo momento per non avere nessun ripensamento e pentimento in futuro.

pubblicità
pubblicità