Youtube, governo Uk ritira spot: "Sono incontrollati"

Messaggi antisemiti, contenuti estremisti, inserzioni il cui ricavato finiva nelle tasche di personaggi discutibili, veri e propri predicatori di odio. A finire nel mirino del motore di ricerca Google è la sua controllata YouTube, sotto accusa dopo che un’inchiesta del Times ha rivelato come la pubblicità postata accanto ai video contenesse messaggi razzisti ed estremisti. Una notizia che ha portato a conseguenze importanti. Dalla BBC alla L’Oréal, dall’Audi al Governo britannico hanno ritirato le loro inserzioni. Si tratta di una restrizione temporanea, fanno sapere dall’esecutivo d’Oltremanica, in attesa di rassicurazioni da parte del colosso del web. Ed è per questo motivo che venerdì sono stati convocati dal Governo britannico i rappresentanti di Google e a loro è stato dato un messaggio chiaro: non è accettabile che la pubblicità pagata dai contribuenti appaia accanto a contenuti inappropriati. Una decisione che ha provocato una reazione a catena. A seguire il loro esempio anche l’agenzia Havas, una delle più grandi al mondo, che rappresenta tra le altre case come la Hyundai, Edf e Royal Mail. Anche loro hanno ritirato le inserzioni e si pensa ad un bando globale. Dall’inchiesta del quotidiano britannico sono emerse clip che inneggiano al nazismo, negano l’Olocausto e propagandano l’idea che gli ebrei siano dietro banche, giornali e politici. Video rimossi solo dopo numerose insistenze. Una dozzina gli estremisti denunciati, che potrebbero aver guadagnato fino a 300.000 euro dalle pubblicità. Google nega queste cifre e cerca di difendersi, sostenendo il diritto di esprimere opinioni che noi e molti altri troviamo abominevoli. Ma, allo stesso tempo, aggiungono i rappresentanti del colosso del web di non tollerare discorsi d’odio. Intanto, l’anno scorso Google ha firmato un codice di condotta europeo con cui si impegna a esaminare contenuti segnalati come offensivi entro ventiquattro ore dalla notifica ed eventualmente rimuoverli.


  • TAG
Autoplay

Playlist Correlate