Covid, pazienti stabili in cura in alberghi della Capitale

09 nov 2020

Questo hotel è una delle 15 strutture alberghiere del Lazio che ospitano 800 pazienti covid, l'occupazione in questi edifici è al 50% delle loro capacità e qui ce ne sono 93, dai 30 agli 80 anni, età media 47 anni. Ieri da qui è stato dimesso un bambino di 11 mesi, ci sono due tipi di pazienti, le persone in isolamento che a casa propria non hanno stanze e bagni propri e possono, su richiesta, alloggiare qui pazienti covid asintomatici con sintomi leggeri. Quei pazienti affetti da polmonite lieve, ormai in decima giornata, sono quindi i pazienti stabilì, che necessitano di un'integrazione di ossigeno a basso flusso e solo di terapia endovenosa. Questi alberghi sono la risposta del territorio per decongestionare gli ospedali, personale USCA, infermieri, giovani, la Regione paga la struttura e offre le cure, l'hotel offre pasti, lenzuola e asciugamani. Unica condizione, il paziente deve essere autonomo e deve essere soprattutto in grado di fare le pulizie da solo. Anche oggi i numeri della pandemia crescono nel Lazio, sono 2.153 i nuovi casi positivi, con un rapporto tra positivi e tamponi arrivato al 9 %. La raccomandazione per tutti, evitare gli assembramenti per scongiurare il rischio che si possa passare da regione gialla a regione rossa.

pubblicità