Ricciardi, sarà un Natale di estrema prudenza

12 nov 2020

Sarà un Natale di estrema prudenza in cui purtroppo la circolazione del virus sarà ancora intensa per cui non saranno possibili, secondo me, ma voglio dire non soltanto secondo me, e secondo i dati, i cenoni aperti, assembramenti, cioè persone che non si conoscono, e che sono una vicina all'altra, sarà un Natale con i propri cari, naturalmente, sapendo che i propri cari, hanno adottato a loro volta dei comportamenti saggi perché se questo non succede nel momento in cui entra in casa una persona che ha il covid lo trasmette a tutti, anche per esempio, soprattutto durante pranzi, cene, feste.

pubblicità