Virus bambini, pediatri: ecco cosa i genitori devono sapere

28 ott 2021

Il virus respiratorio sinciziale è un patogeno molto comune, molto frequente tra i bambini, tanto che si parla che il 90% dei bambini sotto i due anni di età, almeno una volta lo contragga. Nei bambini, proprio nei più piccolini, può dare anche delle forme severe che vanno dalla bronchiolite alla polmonite e che talvolta, richiedono proprio il ricovero ospedaliero. Si trasmette facilmente da persona a persona, si contrae proprio attraverso gli starnuti, attraverso la tosse, ma anche semplicemente tramite quelle piccole goccioline di saliva che noi emettiamo, quando parliamo. È importante ricorrere a una tempestiva visita medica, qualora il bambino smetta di mangiare, soprattutto perché parliamo di bambini molto piccoli, oppure quando il genitore si accorge che il bambino ha difficoltà respiratorie. È un virus che noi già conoscevamo da tanti anni, che l'anno scorso, probabilmente anche molto correlato alle misure del lockdown, alle restrizioni, all'utilizzo della mascherina, era meno frequente, era meno diffuso ma, che ricordiamo, nel mondo causa 33 milioni di infezioni delle vie respiratorie e porta più di 3 milioni di bambini, all'ospedalizzazione. Non per tutti i virus abbiamo un vaccino, utilizzando in un modo adeguato le misure di protezione che abbiamo imparato con il Covid-19, in seguito all'epidemia Covid-19, ci difendiamo anche da tanti altri patogeni, da tanti altri microbi che sono in circolazione, dal virus influenzale, il virus parainfluenzale, il virus respiratorio sinciziale e così tanti altri. Per cui, non consideriamolo come una limitazione alla nostra libertà, ma come una protezione per la nostra salute.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast