Omicron spaventa le borse: nuovo forte calo dei listini

20 dic 2021

Sì assolutamente queste sono le ultime due settimane di borsa del 2021 quindi ci possono essere queste questioni tecniche, d'altra parte però il mese di dicembre è un mese storicamente rialzista. Nel 2021 non è stato comunque un mese brillante, d'altra parte però sappiamo come lo Standard & Poor's abbia recentemente disegnato dei massimi storici. Siamo ancora lì vicino. L'Europa sta effettivamente soffrendo di più però effettivamente ci sono dei paesi che entreranno in lockdown e altri che molto probabilmente entreranno in lockdown quindi vediamo anche per questo motivo spiegato il forte calo dei prezzi del petrolio di oggi. "Quindi se dovessimo segnalare i motivi e le ragioni, primo motivo Omicron corretto?" "Sicuramente." "Non Banca Centrale Cinese, non ricoperture. Omicron." "La Banca Centrale Cinese è un tema davvero molto interessante perché c'è stato questo taglio dal 3,85 al 3,80, comunque un taglio piccolo, un taglio che fa vedere." "Però che mostra una direzione no?" "Che mostra un direzione nel senso. Sappiamo i problemi della Cina legati al settore immobiliare quindi dare una maggiore flessibilità alle banche che possono scambiarsi liquidità a un prezzo leggermente più basso è sicuramente una direzione davvero molto importante e, questo sarà anche il tema del 2022, come la Cina risolverà o almeno migliorerà questo problema nel settore immobiliare perché ricordiamo che comunque l'economia cinese è ancora troppo legata allo sviluppo dell'immobiliare quindi quello che vuole fare la Banca Centrale Cinese insieme al partito è quella di cercare proprio di fare in modo che questo diventi un problema davvero molto grande, quindi tramite diversi tagli del costo del denaro verrà trasmessa più liquidità al sistema.".

pubblicità
pubblicità
SCOPRI VOICE
SCOPRI VOICESCOPRI VOICE
Attualità, inclusion, sostenibilità, diritti. Raccontiamo il cambiamento, un video alla volta. Scopri Voice, il nuovo progetto editoriale di Sky Tg24
GUARDA ORA