Milano, Beppe Sala: le Regioni e i test sierologici

13 mag 2020

Buongiorno Milano da Palazzo Marino. Le regioni sono previste dalla Costituzione, però, di fatto, nascono nel 1970, ma è nel 2002 che il Titolo V definisce con esattezza il loro potere, anzi con più precisione definisce i poteri di tutti gli enti locali. Alla Regione ne attribuisce tanti, tra cui il principale, a mio avviso, è quello relativo alla tutela della salute. Faccio questa premessa perché voglio tornare a parlarvi dei test sierologici e lo faccio oggi non a caso, in quanto ieri la Regione Lombardia dice attraverso il suo Assessore al Welfare che c'è un'apertura affinché i privati facciano i test, dicendo però che se li pagano loro, 63 euro a test, e che se ne prendono la responsabilità. Ora è un po' bizzarro, pensando alle parole - e leggo per non essere male interpretato - dello stesso Assessore, che pochi giorni fa dice: “Invito tutti a non farli, li ritengo inutili.”Se, però, lo fanno i privati, possono essere utili. Chissà! A proposito di bizzarrie, ce n'è un'altra rispetto alle nostre norme e cioè il Testo unico che precede il Titolo V. Scusatemi per questo burocratese, ma dice una cosa importante sul ruolo del sindaco. Dice testualmente: “Il sindaco è responsabile della condizione di salute della popolazione nel suo territorio.” E' bizzarro perché, di fatto, il sindaco lo è, non avendo nessun potere, ma rimane il fatto che oggi i miei cittadini mi chiedono di fare il test, ma vi dico di più. Sono tanti i miei dipendenti del Comune di Milano che mi scrivono: “Io rientro a lavoro se, caro Sindaco, mi fai il test.” Capite il mio imbarazzo. Ora io vorrei, quindi, fare due domande. La prima è rivolta insieme al Presidente Fontana e al Ministro della Salute Speranza: ci fate chiarezza su cosa esattamente pensate di questi test? E, in più, al Ministro chiedo: come è pensabile che, se un cittadino italiano è lombardo o veneto, ha un trattamento diverso rispetto ai test? La seconda domanda è al mio collega Fontana. Di nuovo leggo per non essere frainteso. Dice: “Riapriremo - si riferisce alle possibili riaperture al 18 - sulla base dei dati epidemiologici.” Quali sono questi dati? Buongiorno a tutti voi!.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast